Oggi, per te che mi segui su EntusiasmoWorld, ti faccio un grande regalo!

Ti riporto una storia che potrà aiutarti a portare l'attenzione su ciò che funziona, così che tu possa vivere con sempre più Entusiasmo…World 🙂
 

Shalom
M@urizio Fi@mmett@ (((\joy/)))
Coach dell'Entusiasmo e Trainer Sviluppo Personale
Programmatore Neuro-Linguistico e D.H.E. Certified
——————————————————————
"…Tutto posso in Colui che mi dà la Forza…"
——————————————————————
 
Tom Peters è considerato oggi uno dei più grandi esperti di management a livello mondiale e da lui traggo uno dei "segreti" che egli ha raccontato durante uno dei suoi corsi in aula tenuto in Italia.
 
Parola più parola meno, si tratta di fatto della "Formula magica per ottenere quello che si vuole".
 
Egli racconta che in un corso riguardante i segreti degli uomini di successo, uno dei presenti dichiarò che la sua fortuna era dovuta ad una formula magica che egli teneva gelosamente scritta in un foglio di carta e che portava sempre con se.
 
Quest'uomo disse ai presenti che era disposto a condividere questa formula e di cedere il fogliettino dov'era riportata, alla persona che gli avrebbe dato subito 10.000 dollari.
 
Aggiunse che se l'acquirente non fosse stato soddisfatto del contenuto della formula, avrebbe potuto chiedere restituirla ed avere indietro il proprio denaro.
 
Un partecipante all'incontro si offrì subito per l'acquisto ed emise seduta stante un assegno per quella cifra e fu così che ebbe il foglio con le indicazioni riguardanti la formula magica per ottenere quello che si vuole.
 
Egli prese il foglio, lo aprì e si rese conto che tutta la formula era racchiusa in una sola frase. La lesse, sorrise e mettendosi il foglio in tasca ritorno al suo posto.
 
Vuoi sapere cosa c'era scritto?
 
Io non ti chiedo 10.000 euro o 5.000 e neanche 1.000, ma ti chiedo semplicemente di lasciare un tuo commento dopo averla letta 🙂
 
=> Per leggere il contenuto del bigliettino clicca qui
 
 
53 pensiero su “La Formula “Magica” Per realizzare Quello Che Si Vuole”
  1. Ciao a tutti,
    una cosa non capisco:la lista delle cose da fare deve essere relativa all’obiettivo che perseguiamo oppure è sufficiente un lista generica di cose che vogliamo/dobbiamo fare durante la giornata?Lo chiedo perché non ho un’idea precisa di come arrivare al mio obiettivo e quindi non ho una lista in tal senso,però ho tante cose di vario da fare durante la giornata e spesso le trascuro,le procrastino etc.

  2. Un po’ relativa come frase.. Alla fine la formula magica siamo noi stessi solo che non ci crediamo abbastanza per farlo o forse perché è troppo difficile crederci.. Bah.. Mistero

  3. ShalOM,
    G R A Z I E semplicemente MAURIZIO.
    La mente, MENTE, il CUORE non mente mai.
    E’ l’equilibrio del’ UNO—En-Theos.
    G R A Z I E.

  4. Molto potente nella sua semplicità!
     
    Dà l'idea della grandezza del potere personale e della personale responsabiità del proprio benessere. Sia che la lista provenga dalla nostra testa, sia che provenga dalla nostra pancia. Sta solo a noi realizzarla.
     
    Personalmente, dopo tanti anni di liste prodotte dalla testa, ho deciso di cimentarmi con le liste prodotte dalla mia pancia. Meno rumore di bulloni, meno fatica, un po' di paura, ma, a fine giornata, tanto benessere…. provato raramente durante le corse imposte dalla testa in passato….. 🙂
    Condivido il tuo shalom. Grazie!
     
    Michela
     

  5. di cose piccole sono composte quelle grandi , a volte ci vuole un po di luce x vedere cio che e sotto gli occhi , grazie e shalom

  6. La mia formula è un'altra:
    1. credo fermamente nella realizzazione di ciò che desidero
    2. metto in atto tutte le strategie mentali e operative per raggiungere l'obiettivo
    3. vivo come se l'obiettivo fosse già raggiunto
    Ciao. E' la nostra forza interiore , la nostra fede incrollabile a farci ottenere ciò che vogliamo veramente.

  7. Sicuramente se l'applicassi cambierebbero molte cose. Poi il tutto sta nella qualità del pensiero che deve riempire la lista.

  8. Be fare la lista non costa nulla però se scrivo che devo cambiare lavoro, finchè non lo trovo tutte le volte che guarderò il foglietto probabilmente rimarrò deluso, quindi può valere per le piccole cose.

  9. QUINDI…ESSERE…MENTRE SI FA…
    1)  FISSARE E CHIARIRE BENE NELLA MENTE CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO… ;
    2) FISSARE E CHIARIRE BENE GLI OBIETTIVI CHE CI PORTANO AD  ESSERE… "IL VERO NOI STESSI";
    3) SCOMPORRE GLI OBIETTIVI IN PASSI REALIZZABILI;
    4) SCOMPORRE I PASSI IN AZIONI REALIZZABILI;
    5) SCRIVERE LA LISTA DI AZIONI GIORNALIERE DA COMPIERE;
    6) COMPIERE LE AZIONI GIORNALIERE;
    7) FARE UN CONTROLLO A FINE GIORNATA, SU TUTTI I PUNTI DEL PROCESSO, E VEDERE SE SONO STATI RAGGIUNTI O SE SONO DA RIPROPORRE /AGGIORNARE /MODIFICARE /SCOMPORRE /POSTICIPARE…
    8) GRATIFICARSI PER LE AZIONI RAGGIUNTE;
    9) FISSARE LA NUOVA LISTA DI AZIONI GIORNALIERE PER L'INDOMANI…E COSI' VIA…
    ELENCO SCHEMATICO…A CUI AGGIUNGERE TUTTE LE STRATEGIE NECESSARIE PER EVITARE LE TRAPPOLE DELL'EGO,….E TANTO ALTRO ANCORA…
    E' COSI'…?

    1. "1)  FISSARE E CHIARIRE BENE NELLA MENTE CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO… ;"
      Penso sia il passo più difficile. Il resto vien da sè.

  10. Io vivo facendo quotidianamente una lista mentale
    di quello che devo fare,
    anche se solo x mia soddisfazione personale.
    Ma mi rendo conto che qualche volta è pesante
    X chi mi sta vicino. Mio marito dice che il
    “lavorio” continuo del mio cervello fa rumore di
    bulloni . Ogni tanto quindi mi impongo di “staccare
    La spina” e mi godo la vita!

    1. … con molto rispetto per lui, forse tuo marito non sa ancora come fare il rumore di bulloni come te!  Programmare il tempo lascia molte occasioni in più di riempirlo, anzi di viverlo con le azioni che preferiamo, comprese il divertimento e il gioco. Nella lista vanno messe queste due cose; se la lista è scritta, ti lascia anche vuota la mente per occuparla a trovare proprio quelle soluzioni lì.
      Buon "lavorio" Insieme.

  11. allora,  vediamo….. quando si mettono troppe cose in lista? a volte per riempire la giornata e non pensare che quello che si vuole veramente sembra così lontano?
    penso che la nostra mente si diverta tanto a farci agguati… a volte sono così subdoli….
     

    1. Concordo Lorella,

      spesso si scambia lo strumento (la lista) con il fine (si fanno dlele cose per raggiungere lo Scopo Vitale).

      In fondo non è tanto la lista (il fare) ma l'Essere mentre si fa.

      Shalom

      maurizio (((\joy/)))

       

       

       

    1. Ciao Sunny,
      attenta all’inganno tra fare ed essere.
      Se tu scrivi la lista e la metti in pratica SEI la lista.
      Se ti approcci come qualcosa che in contrapposizione, allora stai lottando.
      Il punto sta nell’Essere l’Azione e NON pensare di fare un’azione.
      In questa Conoscenza c’è l’essenza del maggior risultato con il minimo sforzo.
      Shalom
      maurizio (((\joy/)))

  12. Ho una mia lista ideale in testa per ogni giorno……….e la faccio, raggiungendo ciò che mi prefiggo.
    Ma  come si compila una lista per la vita?

  13. Sto cercando di riflettere sul significato della 'lista giornaliera'….la chiave è tutta li'. Credo che ognuno di noi debba stilare la lista del giorno dopo visualizzando ciò che vuole, e quindi scrivendo quello che 'sente' che occorra fare per realizzare quelle cose desiderate e visualizzate. Il giorno dopo, quella sarà la nostra lista giornaliera. Correggimi Maestro!

  14. Allora sono sulla strada sbagliata! Cambiare direzione invece è un altro paio di maniche.  Ma dove la avrò messe? Forse ancor mi mancano…

    1. Per capirla la devi applicare e vedere la differenza che c'è tra la pia intenzione di far le cose e quella di farle.

      Shalom

      m

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.