Che c’entra Gesù con l’Ho’Oponopono?

Sviluppo Personale

In questo commento al mio articolo Ho’Ponoponiamoci, una caro partecipante all’EntusiasmoWorld, Ettore, scrive cosa c’entri Gesù con questa preghiera di origine hawaiana, diffusa in occidente (ed ora in Italia) grazie a Joe Vitale e il suo libro Zero Limits.

Ecco una mia sintetica risposta a tal riguardo, lasciando aperto il confronto tramite i commenti a questo articolo.

Nei miei corsi, libri, interventi, stabilisco sempre con i presenti un "patto" di collaborazione che ha come suo principale componente l’Epoché, parola greca che sta per "sospensione del giudizio".

E’ un modo per dire: aiutiamoci a crescere evitando i pre  e i giudizi su i sistemi di valori, sulle convinzioni, sui paradigmi degli altri, pur mantenendo ognuno la sua specificità, cercando ciò che  ci unisce anziché ciò che ci separa.
 
Se io sono Cristiano Cattolico, ciò NON preclude che io condivida la ricchezza di spiritualità presente in altre religioni, di cui anche la Chiesa riconosce esserci "il seme di Dio".
 
Cosa c’entra dunque Gesù con questa preghiera di origine Hawaiana? Niente e… tutto nello stesso tempo!
 
Niente perché è una espressione nata e sviluppatasi a prescindere il contesto giudaico/cristiano in un contesto e sistemi di spiritualità con approcci diversi nella concezione della corresponsabilità della propria realtà.
 
Tutto perché le fasi che compongono questa preghiera, sono riscontrabili a quattro aspetti che Gesù stesso ha indicato, praticato, dimostrato e che sono riportate nelle parabole evangeliche:
 
Preghiera di Domanda/Compassione/Perdono/Amore/Ringraziamento.
 
Alla luce di questo, proprio perché la vedo come una conferma Universale a ciò che è il fine delle religioni (indicare/unire l’Uomo a Dio) sto sviluppando questo aspetto in un testo che richiami i passi della Sacre Scritture proprio per dire che ci sono elementi che uniscono e che la divisione nasce quando anziché testimoniare l’Amore che contraddistinque i Figli di Dio, si sceglie la via dell’affermazione di una "verità" su un’altra" di cui ognuno stabilirà ed affermerà esserne l’unica e vera, che pur essendo logico avvenga, produce effetti negativi che contraddicono l’assunto stesso.
(il riferimento paolino di gareggiare nell’amore).
 
Il merito (secondo me) dell’Ho’oponopono è quello di aver sintetizzato nei secoli questi Eterni ed Universali principi di Fede mirando a servire l’Uomo, quell’Uomo che Dio stesso ha tanto amato, tanto da assumerne le sembianze e patendone le vicissitudini umane fino all’estremo sacrifico, dimostrando che l’Amore alla fine trionfa anche sulla Morte materiale e spirituale.
 
Quindi, pur ognuno seguendo quello che sente essere il "vero" e lottando per esso, della serie:
 
"se l’uomo non si impegna allo stremo per le sue idee, o non valgono niente le sue idee o non vale niente l’uomo", valutare dai frutti la natura dell’albero può soltanto esaltare la Gloria di Dio e del suo Creato.
 
Chiudo con un’altra citazione di cui non ricordo l’autore per riaffermare e richiamare l’approccio sia dell’EntusiasmoWorld che del Club dell’Entusiasmo rispetto all’approccio con i diversi modi di vedere e vivere la realtà°.
 
"…anche se io non condivido le tue idee, sono disposto a lottare fino alla fine perché tu possa esprimerle…".
 
Qui sotto ti propongo anche un video con Madre Teresa di Calcutta, perché a mio vedere, è un esempio concreto di ciò che significhi guardare al fine più che al mezzo con cui Dio scrive la storia d’Amore tra Lui e L’Uomo.
 
Shalom
M@urizio Fi@mmett@ (((\joy/)))
Coach dell’Entusiasmo e Trainer di Sviluppo Personale
——————————————————————
"…Tutto posso in Colui che mi dà la Forza…"
——————————————————————

 

3 Comments

  1. 21 agosto 2010, 22:59

    Caro Maurizio ,come sempre sai cogliere l’essenza del messaggio e la condividi generosamente,Stò utilizzando giornalmente il mantra Ti amo,mi dispiace,ti prego perdonami,ti sono grato,ormai da due mesi e su di mè funziona in modo stupendo.Il mio stato emotivo é migliorato sensibilmente,la gioia e la gratitudine mi accompagna continuamente e la salute mi è nuovamente compagna generosa,Ho letto il libro e con fede ho applicato il messaggio,anche perchè lo ritengo molto vicino al messaggio di Gesù mia guida .
    Per chi vuole,ho realizzato una scheda su facebook e lo chiamata Ho’oponopono ,gli amici sono i benvenuti.

  2. 17 agosto 2010, 14:22

    Sono completamente in sintonia con il messaggio Maurizio: la mia capacità di lasciare aperto il Cuore e la Mente a nuove Testimonianze, ha permesso all’Amore di manifestarsi davanti a me in tantissime Meravigliose sfaccettature. Non sono Cattolico, ma Amo Gesù, non sono Buddhista, ma Amo le sue testimonianze. Ho trovato l’Amore nella pratica delle arti marziali, nello sport, nella scrittura, nella Natura, nell’arte, nella Musica ed ogni volta ero in un luogo sconosciuto, con persone sconosciute eppure così vicine al mio Essere! Dio, l’Universo o come scegliamo di chiamare il Tutto, ci hanno donato Amore ed armonia. Non m’importa cosa sia giusto o sbagliato, quello riguarda la Mente, non il mio Essere, m’importa ciò che ho trovato ! In questo caso, attraverso le tue parole ho ritrovato Gesù e Dio e sono Felice ! Grazie

    Amati !

  3. Dimitri
    16 agosto 2010, 23:55

    Ciao Maurizio!
    sono d’accordo praticamente con tutto quello che hai spiegato nell’articolo perché anch’io pur essendo cristiano cattolico praticante, ho sempre spaziato nella crescita personale o in ambiti che vengono a volte definiti new age, fra le altre cose per avere spiegazioni e risposte che magari non riuscivo ad ottenere o trovare a prima vista nella nostra religione..

    l’ho’ oponopono a me questo inverno aveva funzionato riequilibrando rapidamente un rapporto difficoltoso col mio maestro di chitarra (tuo compaesano fra l’altro) e in generale aveva creato migliori rapporti con i conoscenti e amici.

    Ne approfitto (magari uscendo un pò fuori tema) per dire che il libro zero limits è si bello e fatto bene a livello narrativo ma, come mi ha confermato anche la delusione di una mia amica che lo ha preso di recente, rimane piuttosto povero nella parte pratica.. probabilmente il suo scopo era far conoscere questo sistema di preghiera hawaiana a chi non ne ha mai sentito parlare e non essere un manuale pratico.. sinceramente preferisco di più acquistare un prodotto il più completo possibile piuttosto che una presentazione ed un piccolo assaggio che poi dovrà essere approfondito per forza in un seminario dal vivo.

    Saluti
    Dimitri

Lascia un Commento